di Filippo Zibordi e Andrea Mustoni Le prime nevicate ricoprono il terreno nascondendo le poche risorse alimentari ancora disponibili; gli spostamenti attraverso la coltre nevosa, sempre più difficoltosi, sono ridotti al minimo e volti alla sola ricerca di cibo. La neve e le temperature richiedono agli animali grandi quantità di energia per spostarsi e per

di Marco Armanini Sui versanti selvosi dei monti, per qualche settimana all’anno a partire dalla fine di aprile, il bosco si fa teatro di uno dei rituali di corteggiamento più affascinanti dell’Arco Alpino: la parata nuziale del gallo cedrone.   Questo grande tetraonide (Tetrao urogallus L.), originario delle fredde regioni nordiche boreali della taiga euroasiatica

di Danio Miserocchi La vita scorre lenta e tranquilla per quasi tutto l’anno, anche se nuovi lupi e nuovi branchi fanno capolino di tanto in tanto. Ci vuole ben altro, per scuotere dalla loro vita quotidiana i cervi, per distoglierli dal brucare e pascolare, e l’unica cosa che solitamente si scorge di loro è un

La diciottesima edizione della BITM – Le giornate del turismo montano che si svolgerà a Trento dal 27 al 30 settembre 2017 ospita a palazzo Roccabruna di Trento (Via S.S. Trinità 24) la rassegna fotografica di Luca Chistè “La valle del Vanoi. Immagini di un paesaggio in trasformazione”. L’autore presenta il frutto di un’investigazione fotografica

di Michela Luise – L’Asineria LeDriadi – e Federica Aste – Associazione asinaMente Dell’asino ci colpiscono le orecchie lunghe, la pesante testa e le grosse labbra, il caratteristico ragliare. Nell’immaginario collettivo è pigro, cocciuto, ostinato fino alla stupidità. Quante volte abbiamo sentito e detto: “Non fare l’asino” e “Sei proprio un asino”. Ma questo pensare

di Marianna Calovi La sfida di un progetto di sviluppo turistico sostenibile e partecipato in Val di Cembra. Esiste in Trentino una comunità montana molto piccola che ha dato vita ad un originale progetto di sviluppo turistico sostenibile e partecipato per fare fronte all’emergenza dello spopolamento e al rischio isolamento. Parliamo di Grumes in Val

di Chiara Trevisin Il pipistrello è un animale utile e discreto. Le specie presenti in Trentino Alto Adige sono però in declino perché le attività umane, come l’uso di pesticidi in agricoltura, hanno decimato le popolazioni di insetti. Oltre che sottraendo loro il cibo, stiamo condizionando il numero di pipistrelli (nonché di altri animali) frammentandone