Durata
Meno di 3 ore
Località
Monte Calisio, Trento
Pensato per
Adulti

“Oscurarsi / illuminarsi” è un percorso notturno da eseguire insieme ad un piccolo gruppo di persone, all’ascolto di una stessa musica. Un ascolto sincronizzato e individuale con le cuffie, ma vissuto collettivamente. La cordata attraverserà l’oscurità guidata da Emanuele Quindici, che la condurrà per circa un’ora dentro al buio, a una musica scelta per il luogo e nell’ambientazione naturale del monte Calisio.

“Oscurarsi / illuminarsi” propone l’esperienza particolare del buio in un bosco a tratti fitto; un buio interiore in cui addentrarsi e da cui emergere. La musica è stata scelta nell’ambito contemporaneo, con “cortocircuiti” apparentemente inediti, ma in realtà assolutamente naturali. Gli autori: Olivier Messiaen, György Ligeti, Giovanni Sollima, Steve Reich.

Il percorso parte da Civezzano (480 m circa), affrontando il sentiero SAT 403 – il “Senter del lov” – fino ad addentrarsi nelle trincee della prima guerra mondiale sulle pendici del Calisio, dopo aver fiancheggiato alcuni manufatti militari. Il primo pezzo si svolge in un fitto bosco di pino, carpino, roverella. Il secondo tratto, più vario, spesso più aperto e meno ripido, ci porterà fino a ciò che resta delle trincee del Calisio (638 m).

Dopo aver costeggiato un vigneto, in una zona rocciosa bianca particolarmente evocativa, si farà l’ingresso nello spazio aperto delle cave di Pila, dove l’esperienza avrà termine.

L’attività sarà accompagnata da guida autorizzata.

Esperienza organizzabile ad hoc per gruppi. Per qualsiasi informazione contattateci al numero 348 0176732.

Ritrovo Ore 20.30 piazza S. Maria Assunta, Civezzano
Come arrivare Civezzano è raggiungibile in pochi chilometri da Trento e da Pergine.
Cosa indossare Calzature idonee per percorrere un sentiero di montagna. È necessario avere un abbigliamento adatto alle temperature serali a una quota di circa 600 m. Durante la salita si consiglia di vestire comunque leggero, in quanto tutta la prima parte dell’itinerario, per quanto percorsa lentamente, è in salita (eventuali operazioni per togliersi una maglia dovranno essere eseguite senza fermarsi, per non arrestare la cordata)
Cosa portare

Ogni partecipante dovrà avere un dispositivo per riprodurre file in formato mp3 con cuffie e verificare per tempo il corretto funzionamento e la carica della batteria. La musica sarà messa a disposizione su una cartella Dropbox dedicata. Dovrà essere scaricata con l’anticipo sufficiente a fare una prova, assicurandosi che l’ordine dei pezzi in riproduzione sia quello giusto (l’ordine alfabetico sarà quello corretto).

Incluso
Organizzazione e guida; accompagnamento

 

Non incluso
Lettore mp3
Durata 1 ora circa
Dislivello Si parte da una quota di 480 m. per arrivare a 638 m.
Difficoltà Medio-bassa
In caso di pioggia Attività annullata
Animali Non ammessi
Partecipanti Minimo 7 e massimo 12 persone
Note

L’attività sarà accompagnata da guida autorizzata.

Eventuali torce potranno servire per prepararsi, ma durante il percorso le luci resteranno spente, salvo, per brevissimi momenti, quella delle guide per le necessità di visibilità del percorso.

emanuele_quindiciEmanuele Quindici è ingegnere e lavora nella ricerca ambientale. Ascoltatore assiduo di musiche e di silenzi, ha ideato il formato “Oscurarsi / illuminarsi”.

Il Calisio è il monte cittadino più alto dell’Argentario, con i suoi 1.100 m.s.l.m.. Si erge sopra gli abitati di Martignano, Cognola, Villamontagna – sobborghi di Trento – e Civezzano. Oggi è meta di molti escursionisti che vogliono passeggiare tra i boschi e tra i resti della prima guerra mondiale, mentre in passato era una zona rinomata per le sue ricche miniere d’argento.