Durata
Una giornata
Località
Val di Fumo
Pensato per
Escursionisti esperti

Roberto Panelatti vi accompagnerà in un indimenticabile trekking lungo il sentiero degli alpini nella Val di Fumo, splendida perla del Trentino Occidentale e museo a cielo aperto della Prima guerra mondiale.

Partendo dal parcheggio di malga Bissina (mt. 1845), saliremo fino al lago di Campo e al Passo di Campo. Deviando a destra andremo verso il lago d’Avolo, fino a raggiungere il passo omonimo e, successivamente, passo Ignaga (mt. 2525). Scenderemo verso il lago di Mare e malga Ervina e chiuderemo l’anello ritornando al parcheggio di malga Bissina.

Questi monti, magnifici e severi, furono occupati militarmente durante la Prima guerra mondiale: la sponda destra della valle dai soldati austro-ungarici, mentre quella di sinistra dalle truppe italiane.

L’escursione proposta ripercorre proprio una parte di questa rete sentieristica creata al servizio dei presidi di alta quota, che come nidi di aquila, vigilavano sulla montagna. Camminando, vedremo come questi monti, aspri ed imponenti, siano stati completamente “infrastrutturati”, con grandi sforzi di uomini e materiali, al solo fine di farsi la guerra.

Ma i luoghi attraversati, data la loro grande bellezza, ci trasmetteranno anche una grande serenità, senso di pace e di ammirazione per quegli uomini, che loro malgrado e per ordine superiore, quassù dovettero restare per quattro lunghi anni e tre nevosi inverni.

Lungo il percorso sarà possibile vedere il cippo posto dai commilitoni per commemorare “I fratelli in armi”, i morti del 5 luglio 1915. Si esploreranno i cunicoli delle postazioni in caverna a presidio del passo Campo, i resti della caserma al passo d’Avolo, le postazioni del passo Ignaga e cercheremo di scovare le scritte lasciate dagli alpini sui sassi.

Esperienza organizzabile ad hoc per gruppi. Per qualsiasi informazione contattateci al numero 348 0176732.

Ritrovo Ore 7.30 a Daone
Come arrivare

Da Tione si segue la strada statale n. 239 del Caffaro in direzione di Pieve di Bono fino a Lardaro; usciti dall’abitato si devia sulla destra per Praso-Daone. Per chi proviene da Brescia, lo svincolo è appena dopo la frazione Agrone di Pieve di Bono.

Cosa indossare Abbigliamento e calzature adeguate per un’escursione in montagna
Cosa portare Tutto il necessario per un’escursione in montagna: k-way/mantella antipioggia, giacca da montagna, borraccia, eventuali bastoncini, pranzo al sacco
Incluso
Organizzazione, guida e navetta dal paese di Daone a malga Bissina

 

Non incluso
Tutto ciò non compreso sopra
Durata 8 ore di cammino
Dislivello 980 metri
Difficoltà Esperienza per escursionisti esperti
Partecipanti Minimo 3 e massimo 10 persone
In caso di forti precipitazioni Attività annullata

roberto-panelattiSono Roberto Panelatti e sono nato a Tione nel 1960. Sono sposato con Antonella – di professione scultrice – e ho tre figli, Elena, Silvia e Lorenzo.

Mi ritengo un montanaro autoctono, appassionato del mio territorio, del quale continuo a cercare i privilegi e i limiti. Del montanaro penso di possedere alcuni pregi e quasi tutti i difetti, ne propongo una breve sintesi: la montagna è il mio habitat naturale; per quanto mi sforzo, temo di avere una visione limitata di quanto è successo e succede nel mondo; sono caparbio, almeno chi mi conosce tende a definirmi così; lavoro tanto e con entusiasmo; so trasmettere passione a chi viaggia con me; sono curioso e ciò mi facilita nel riconoscere l’anima autentica del luogo; ho il senso della responsabilità.

Sono interessato allo studio e alla narrazione del rapporto che lega l’uomo alla montagna, in particolare “all’alta montagna”, sia in chiave storica che contemporanea. Nella mia attività di Accompagnatore di Media Montagna cerco di proporre le evidenze – testimonianze orali, bibliografiche, emergenze territoriali – che legano un territorio ad un periodo o ad un evento storico particolare.

Ho sempre frequentato la montagna, maturando una buona esperienza escursionistica e, in passato, anche alpinistica. Ho fatto parte del Soccorso Alpino per più di 25 anni, quale Tecnico di Soccorso Alpino e Conduttore di Cane da Valanga.

Ho una discreta esperienza nell’organizzazione di viaggi a piedi di più giorni. Sono alla ricerca di persone che possano condividere le mie passioni, alle quali vorrei trasmettere quello che in questi primi 56 anni di vita ho imparato, e acquisire nuovi saperi da chi viaggia con me.

sentiero_alpini_Daone
sentiero_alpini_Daone
sentiero_alpini_val_daone
sentiero_alpini_val_daone
sentiero_alpini_val_daone