Durata
2 giorni
Località
Val di Cembra
Data
Da sab 14 a dom 15 ottobre
Pensato per
Tutti

La tecnica fotografica applicata alle immagini per raccontare “storie” e produrre risultati editoriali. Un workshop sullo storytelling di Luca Chistè in Alta Val di Cembra.

Il nostro workshop si svolgerà in ottobre in alta Val di Cembra, un territorio con molte e interessanti valenze: ritmi lenti, morfologie rurali arcaiche, antichi saperi che si sommano a una modernità urbana che cerca di mantenere, nel suo percorso di sviluppo, un legame con la storia e il passato, una natura selvaggia e spettacolare protetta dalla Rete di riserve dell’Alta Valle di Cembra-Avisio. Un porzione di Trentino meno conosciuta, ma assolutamente meritevole di uno sguardo attento, capace di portare alla luce, attraverso un ripensamento della fotografia di territorio, anfratti e luoghi troppo spesso sottaciuti all’iconografia classica di matrice estetica. Il workshop, infine, si svolgerà in autunno, nel pieno dell’esplosione dei suoi colori, particolarmente intensa tra le montagne e i vigneti di tutta la val di Cembra.

Dulcis in fundo, saremo ospiti del Casel dei Masi e di Rita e Teresa, che lo gestiscono con passione e sapienza culinaria di territorio.

L’azione formativa punta alla massimizzazione dell’investimento da parte dei partecipanti, assicurando precisi output di risultato:

– l’acquisizione di competenze tecniche legate alla corretta gestione delle immagini;
– lo sviluppo di un racconto fotografico, basato su un set di immagini costruito con riferimento ad una specifica valenza narrativa (editing e postproduzione ispirata all’idea dello storytelling) che abbia il proprio focus di analisi nell’idea di raccogliere immagini “interessanti” piuttosto che esclusivamente “belle”;
– la creazione di un prodotto editoriale, di tipo e-publishing, a beneficio dei partecipanti e veicolato mediante le piattaforme web di Ambiente Trentino e Phf Photoforma. In pratica, con le fotografie degli autori, grazie al coordinamento editoriale della docenza e con il supporto grafico di Ambiente Trentino, sarà creato un catalogo, in formato PDF di alta qualità, riportante apparati critici e una selezione delle migliori “storie” prodotte dagli autori.

 

 LOGO-PHF-WEB   Scarica il progetto formativo

 

Ritrovo  Ore 9.00 di sabato 14 ottobre presso il Green Grill di Grumes (Altavalle)
Come arrivare Il Green Grill si affaccia sulla S.S. 612 della Val di Cembra, all’altezza di Grumes, frazione di Altavalle.
Cosa portare Fotocamera (preferibilmente reflex digitale), abbigliamento adatto a passeggiate fotografiche in natura, impermeabile
Incluso
Docenza, una pensione completa al Casel dei Masi (dalla cena del sabato al pranzo della domenica)
Non incluso
Tutto quanto non scritto sopra
Note Gli interessati alla fotografia in grande formato potranno impiegare, con l’ausilio del docente, le attrezzature e i materiali di ripresa che saranno gratuitamente messi a disposizione per questo eventuale segmento formativo

 

LUCA-FOTOMAN-6X17-CORSICA-WB-1024pxSociologo, Luca Chistè si occupa di fotografia per amore e passione dal 1980 e ha all’attivo numerosi studi, pubblicazioni, rassegne personali e collettive, sia in Italia che all’estero. Da anni svolge attività di formazione con associazioni e realtà culturali, sul linguaggio fotografico, le tecniche di ripresa, la post-produzione e la stampa di immagini analogiche e digitali secondo le prospettive metodologiche della fine-art photography.
La sua attività d’indagine si concentra sulla fotografia etno/sociologica e sul paesaggio, sia naturalistico che urbano. Per il proprio lavoro fotografico utilizza un metodo di ripresa basato sia sull’impiego di apparati in medio e grande formato analogici, sia di sistemi digitali. Attraverso un collaudato workflow, gestisce e produce da sé tutte le fasi correlate alla stampa fine-art d’autore.

Nel 2009 ha fondato Phf Photoforma, con la quale si occupa di formazione sulla fotografia (corsi base e workshop specialistici) e la curatela di rassegne dedicate ai fotografi interessati alla fotografia fine-art, collaborando con Enti ed istituzioni per la realizzazione di progetti fotografici di natura tematica.
Dal 2013 è collaboratore free-lance con il quotidiano “Trentino” con approfondimenti critici sulla fotografia. È responsabile per la fotografia e i contenuti editoriali web delle riviste “Sentieri urbani”, dell’Istituto Nazionale di Urbanistica sezione di Trento, e di U.C.T. “Uomo, Città, Territorio”.

Saremo ospiti del Casel dei Masi, perso nel verde della Rete di riserve dell’Alta Valle di Cembra-Avisio. Qui troveremo ad accoglierci le due sorelle Anita e Teresa. Anita, dopo il diploma alla scuola alberghiera, ha conseguito una specializzazione in pasticceria e arti bianche. Teresa invece conduce una piccola azienda agricola dove alleva capre, mucche, conigli e galline; con metodi biologici coltiva mais e patate, che utilizza in cucina al Casel dei Masi. Sono assicurati ottimi piatti tipici fatti in casa con prodotti genuini!

Il workshop è “full-immersion” e prevede un’attività didattica ed applicativa molto intensa.

SABATO MATTINA dalle ore 9.00 alle 18.00/18.30
– Accoglienza partecipanti, illustrazione degli obiettivi formativi e inizio delle riprese nelle location previste dall’organizzazione e secondo le linee guida fornite dalla docenza

SABATO SERA dalle ore 20.30 alle 22.00
– Debriefing con gli autori sull’esito delle riprese e caricamento delle immagini in Lightroom – Impostazione del lavoro per la giornata della domenica

DOMENICA dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle  14.00  alle  18.00
– Preselezione di un set di immagini per ciascun autore partecipante (max 12 foto)
– Lettura delle immagini e loro analisi per la creazione di un portfolio tematico basato sull’ipotesi di costruire un racconto fotografico, od una “storia”, per ciascun autore – Esempi pratici di post-produzione mediante l’impiego combinato di Lightroom e Photoshop – Introduzione ai concetti fondamentali per l’esecuzione di stampe fineart d’autore mediante uno specifico CMS (Color Management System) e finalizzazione delle immagini per l’output editoriale previsto dal progetto