La voce del cervo, scriveva Guido Castelli, naturalista trentino d’inizio Novecento, varia secondo il sesso e le circostanze: quando è innamorato grida, mugghia, tuona, sibila.  Castelli utilizza addirittura quattro verbi per descrivere questo verso e i suoi toni, a dimostrazione di quanto sia ineffabile ciò di cui stiamo parlando. Un’esperienza

Il blog del sito Rolling Pandas (piattaforma di viaggi internazionali) mi ha intervistato. Curiosi? Ecco a voi l’intervista.   Stefano, parlaci di te e di Ambiente Trentino, da cosa è nato? Mi occupo da molti anni di comunicazione attraverso l’agenzia Do.it che ho contribuito a far nascere. Oltre che di comunicazione, mi

Come è possibile coniugare al meglio turismo, sport e rispetto dell’ambiente? Ne abbiamo parlato ieri, al Trento Film Festival all’iniziativa “SPORT, TURISMO, NATURA: un sottile gioco di equilibrio“, promossa da UISP Comitato del Trentino. Per fortuna l’attenzione nei confronti delle aree protette è in crescita. Esistono da Nord a Sud iniziative interessanti per fruire,

Dopo la presentazione di martedì 4 dicembre 2018 alla libreria due punti di Trento, pubblichiamo un capitolo del bel libro di Aldo Martina, “Nella selva oscura. Racconti naturalistici vissuti sul campo” (Edizioni del Faro), dove l’autore racconta le sue emozioni al cospetto della foresta di Paneveggio. Chi volesse acquistare il

Qualche anno è trascorso, e a Trento c’era ancora il Museo Tridentino di Scienze Naturali (oggi MUSE). Accadde allora che il Comune di San Lorenzo in Banale (oggi San Lorenzo Dorsino) incaricasse i ricercatori della sezione di Botanica di valutare la qualità dell’erba che cresce sui prati del monte Prada, universo botanico

di Giorgio Dalvit Il titolo che ho voluto dare a questa selezione è semplicemente “Istanti infiniti”. Titolo e scelta delle immagini, tutte raccolte nella splendida area dolomitica delle province di Trento, Bolzano e Belluno, rappresentano e sottolineano il modo in cui vivo e interpreto la fotografia di paesaggio in montagna.

di Danio Miserocchi La vita scorre lenta e tranquilla per quasi tutto l’anno, anche se nuovi lupi e nuovi branchi fanno capolino di tanto in tanto. Ci vuole ben altro, per scuotere dalla loro vita quotidiana i cervi, per distoglierli dal brucare e pascolare, e l’unica cosa che solitamente si

Anna Molinari ha partecipato al “Moon Walk” di Ambiente Trentino, alle Marocche di Dro. Qui ci racconta le sensazioni provate e i pensieri scaturiti dalla nostra camminata notturna musicale. Ogni giorno esercitiamo fiducia. Sui sentieri degli incontri che ci capitano, per scelta o per caso. Stasera, però, la fiducia la

Ce l’abbiamo fatta! La pioggia ci ha dato tregua e noi siamo riusciti a ripetere la magia di Walking on the moon con una passeggiata musicale notturna al chiaro di luna nel giorno di Pasqua. Con la complicità della Cantina Pisoni in Valle dei Laghi abbiamo calpestato la terra dove

di Francesco Rigobello, collaboratore della Sezione Botanica del MUSE Lungo gli aspri contrafforti del monte Rocchetta, dove possiamo godere di splendidi panorami mozzafiato, ci troviamo in un ambiente unico caratterizzato da un clima particolarmente mite per effetto dell’influsso mitigatore del lago di Garda. La vegetazione, tipica dell’ambiente submediterraneo mostra come in