di Rosario Fichera   Io ho paura dell’orso. È la stessa paura – che considero utile e positiva – che provo quando scalo da primo di cordata: quell’istinto di conservazione che mi spinge a verificare l’affidabilità di un appiglio, a cercare lungo la via, come ha insegnato il grande alpinista