Data
Sab 20 e dom 21 ottobre
Durata
2 giorni
Località
Parco nazionale dello Stelvio, Val di Rabbi
Pensato per
Adulti

Insieme al fotografo Mattia Dori e alle guide del Parco Nazionale dello Stelvio ci accosteremo ai segreti della fotografia naturalistica e degli animali che popolano le Alpi.

In questo workshop della durata di due giorni cercheremo di capire come riuscire a fotografare gli animali, sia da un punto di vista prettamente tecnico, sia da un punto di vista naturalistico. Il tutto per cercare di raggiungere ognuno la propria visione fotografica. Affronteremo le basi tecniche per ritrarre al meglio un paesaggio mozzafiato, sfruttando al massimo l’attrezzatura che in quel momento abbiamo disponibile. Controllando luce ed inquadratura, scegliendo l’impostazione corretta della macchina in ogni situazione e facendo un uso creativo delle diverse focali riusciremo ad ottenere immagini straordinarie. Ci saranno occasioni di utilizzare obiettivi grandangolari per fotografare paesaggi e dei medio tele per fotografare gli animali. Avremo il tempo di discutere su tecnica fotografica, sulla biologia degli animali e riguardando gli scatti fatti durante l’escursione potremmo capire dove e come migliorare.

Lo faremo in una delle cornici più belle che possiamo trovare nella nostra regione, uno scrigno di biodiversità unica, il Parco Nazionale dello Stelvio, lungo le praterie nei pressi della Malga di Villar alta. Pernottamento a Malga Monte Sole (2048 m.s.l.m.).

Ritrovo Ore 13.00 al centro visitatori del Parco Nazionale dello Stelvio a Rabbi Fonti
Cosa portare Tutto il necessario per un’escursione autunnale in montagna (calzature da montagna, k-way/mantella antipioggia, giacca da montagna, borraccia, abbigliamento di ricambio…), macchina fotografica (meglio se reflex), cavalletto se disponibile
Prezzo 230 euro
Incluso
Organizzazione, workshop fotografico, due giornate di guide parco, pernottamento in mezza pensione a Malga Monte Sole, pranzo al sacco della domenica
Non incluso
Bevande
Durata 2 giorni
Difficoltà Media
Lunghezza del percorso: 7 km con circa 800 m di dislivello
In caso di maltempo In caso di forte maltempo annunciato l’esperienza verrà annullata e riproposta in altra data o rimborsata
Nota In base alle condizioni ambientali il programma potrebbe subire delle variazioni

Foto di Mattia Dori

fotografo-mattia-doriNato e cresciuto in Trentino, Mattia Dori fin da piccolo ama girovagare per boschi e montagne immergendosi totalmente nella natura, osservando e studiando i comportamenti e le abitudini degli animali. La passione per la fotografia è arrivata più tardi, in occasione dei primi viaggi, con l’analogico e le pellicole in bianco e nero. Natura e fotografia sono diventate così un unica cosa, in un primo momento con la fotografia di paesaggio e poi di animali. Ora scatta solo immagini che ritraggono la fauna, quella alpina in particolar modo. Per farlo diventa fondamentale la conoscenza dell’ambiente in cui si muovono gli animali e ancor di più una profonda preparazione sulla biologia delle specie che vi abitano. Con la fotografia cerca inoltre di dare una visione artistica e personale di quello che la natura offre: punti di vista inusuali, luci calde e radenti e il “brutto” tempo.

aquila_foto_Mattia_Dori