di Stefano Albergoni Per comprendere quale sia l’incessante lavorio della natura sul tempo e il mondo delle cose umane, può risultare molto utile visitare “casa galina” di Calceranica, progettata e realizzata dall’architetto Leo Salvotti. Lo stato di abbandono dell’edificio, che è ceduto prima sotto i colpi dell’abbandono e dell’incuria e

di Marco Voltolini La “Calchera de Boro”, situata in località Orghenon sul versante sinistro della strada che conduce a Selva di Grigno nelle vicinanze della Riserva naturale provinciale Fontanazzo e della pista ciclabile, è stata ristrutturata nel 2007 dal Servizio ripristino e valorizzazione ambientale della Provincia Autonoma di Trento. La

di Vittorio Fabris Nel 1933, dopo la costruzione della nuova parrocchiale, l’antica Pieve di Grigno fu sconsacrata e trasformata, prima in teatro, poi in cinematografo e alla fine in negozio, con notevoli e irreversibili danni alle strutture plastico- architettoniche e alla decorazione pittorica. Un parziale restauro, iniziato nel 1982 e

di Linda Martinello Sfrecciando in velocità sulla superstrada della Valsugana si rischia di non accorgersi di quanto sia interessante il versante della valle esposto verso sud. Probabilmente fin dall’epoca romana questa zona, che si estendeva all’incirca da Novaledo fino a Strigno, era intensamente coltivata. In particolare, nella parte più bassa

di Martina Dissegna Nel piccolo abitato di Olle Valsugana, sulla piazza del paese, si affaccia Casa Andriollo, dal 2008 sede del Museo “Soggetto Montagna Donna”. Grazie ad una felice congiuntura di eventi, tra cui il fatto che una donna, Alice Andriollo, ne fosse stata l’ultima abitante, e la disponibilità di

di Marianna Calovi Un territorio montano come quello trentino ha conosciuto e conosce l’importanza delle attività connesse all’alpeggio e al mestiere del malgaro. Queste attività garantiscono da un lato la produzione di carne, latte e derivati dalle elevate caratteristiche nutrizionali; dall’altra garantiscono un forte presidio territoriale, la manutenzione del paesaggio,

di Gerri Stefani La Riserva naturale provinciale Fontanazzo è un ecosistema di particolare interesse naturalistico e conservazionistico, caratterizzato da un alternarsi di ambienti diversi tra di loro e da un’elevata biodiversità floristica e faunistica.   Il Fontanazzo è un’area umida di circa cinquanta ettari sulla sponda in destra orografica del

di Linda Martinello C’è un luogo magico in una piccole valle del Trentino, un luogo che molti conoscono e che non lascia indifferente chi lo visita: ArteSella, una esposizione permanente di “artenatura”, ovvero di opere create con materiali naturali e destinate a dialogare ed evolvere con l’azione della natura stessa.